Il Manifesto di Szasz

Pubblicato da Redazione il 28 Agosto 2006
Rubrica:

Il Manifesto di Thomas Szasz, Professore di Psichiatria emerito presso lo Health Science Center, State University di Syracuse, New York, è un must per tutti coloro che hanno a cuore i diritti civili di uomini, donne e bambini. E lo è anche per coloro che ignorano tali diritti.

Torino: il caso Vasta — Quando la psichiatria deporta!

Pubblicato da Redazione il 24 Agosto 2006
Rubrica:

Ogni anno la televisione ripropone le nefaste immagini dell'olocausto per informare e non dimenticare. Ogni anno si celebra il "giorno della memoria" affinché tali orrori non si ripetano. Eppure, ogni anno, l'ideologia ispiratrice di quegli orrori, la psichiatria, continua impunemente le sue pratiche incivili e inumane. Come questo caso di deportazione in un giorno di agosto 2006...

Categoria

I legami finanziari tra psichiatria e aziende farmateutiche

Pubblicato da Redazione il 16 Agosto 2006
Rubrica:

Il New Scientist e il Washington Post, due tra le più autorevoli riviste a livello mondiale, l'hanno recentemente reso noto. Dei 170 membri che collaborarono alla stesura del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM), la cosiddetta "bibbia" psichiatrica, 95 di loro, più di metà, avevano legami con le industrie farmaceutiche, prima o dopo la pubblicazione. La percentuale sale al cento percento nel gruppo che lavorò ai disturbi schizofrenici, psicotici e dell'umore. Proprio i settori che secondo il Chicago Tribune hanno registrato la massima vendita di psicofarmaci, con un giro d'affari che nel 2004 si attestò a oltre 30 miliardi di dollari. Più è redditizio il mercato, maggiori sono i collegamenti.

Droghe da strada o psicofarmaci: quali sono i più pericolosi?

Pubblicato da Redazione il 1 Agosto 2006
Rubrica:

Sia le droghe da strada che gli psicofarmaci provocano dipendenza, assuefazione e conducono in molti casi ad atti di violenza. Ma mentre le prime sono illegali, i secondi sono somministrati anche ai bambini e sono spacciati per medicine. In realtà si tratta di sostanze molto pericolose che alterano la mente e i cui effetti sono simili a quelli degli stupefacenti.

Categoria

Psichiatria: quali sono i rischi?

Pubblicato da Redazione il 26 Luglio 2006

Il CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) ritiene che i cittadini dovrebbero essere molto più informati sui trattamenti che ricevono nel campo della salute mentale. La psichiatria desta enormi perplessità a causa della scarsa scientificità sia per quanto riguarda le diagnosi che per l'utilizzo di trattamenti con gravi effetti collaterali.

Televisione e media: l’oppio dei poveri!

Pubblicato da Redazione il 20 Luglio 2006
Rubrica:

Se «le religioni sono l'oppio dei popoli», «la televisione e i media in generale sono l'oppio dei poveri».

Ovviamente mi riferisco ai poveri di Spirito, ai poveri dentro, nell'animo, che si accontentano, proprio per questa carenza interiore, per questo vuoto, di quello che il tubo catodico e gli altri canali d'informazione, "regalano" loro giorno dopo giorno, senza preoccuparsi se i messaggi gentilmente offerti dal Sistema sono veri oppure no, e soprattutto se ci sono altre notizie che non vengono dette o che vengono oscurate.

Categoria

Per Big Pharma l'essere umano è una malattia

Pubblicato da Redazione il 26 Giugno 2006
Rubrica:

Parliamo della verità nuda e cruda sull'industria farmaceutica. Le aziende farmaceutiche vogliono trasformare ogni esperienza umana normale in una malattia diagnosticabile e curabile con i loro farmaci costosi, brevettati e di marca. Si soleva intendere i farmaci come cure a malattie vere, come la malaria o le infezioni, ma ora le aziende farmaceutiche hanno capito che inventare le malattie, e poi vendere i farmaci che le curano, è un'attiità speculativa molto più rimunerativa.

Categoria

Lettera aperta al Prof. Veronesi

Pubblicato da Tarlo il 15 Giugno 2006
Rubrica:

Leggo che il Prof. Umberto Veronesi vorrebbe distribuire gratuitamente a chi ne fa richiesta l'eroina, rendendo in questo modo ogni cittadino contribuente uno spacciatore, però legalizzato. Quello che più mi preoccupa, è che non è una esternazione causata da una peperonata mal digerita, è una strategia che parte da lontano. Ma Lei, Professore, il Giuramento di Ippocrate se lo ricorda? E "Primum non nocere" dove l'ha messo?

Categoria

Psicofarmaci ai più piccoli, un comitato per dire NO

Pubblicato da Redazione il 12 Giugno 2006

Si è costituito dopo l'ok di Bruxelles alla somministrazione del Prozac ai bambini sopra gli otto anni. Perché non accada è il nome del comitato nato da un'iniziativa delle organizzazioni Onlus di Asvi, Ccdu, Cesvic e Wda-Europe per impedire che anche in Italia si diffonda l'uso di psicofarmaci nei confronti dei bambini. La nascita è avvenuta all'indomani del sì della Commisione sanità europea all'uso del Prozac per i bambini a partire dagli 8 anni.

Categoria

Avanza la globalizzazione psico-chimica

Pubblicato da Redazione il 4 Giugno 2006
Rubrica:

È ufficiale, anche in Europa i bambini potranno essere drogati legalmente con il Prozac a partire dagli otto anni di età. L'EMEA (L'Agenzia europea per i medicinali, "sorella" dell'americana FDA) ha dato il suo benestare su richiesta (pressione?) della Ely Lilly, il colosso farmaceutico produttore del Prozac, a sua volta sollecitato dalla Gran Bretagna[1].

Gli assist di Cassano ai farmaci psicotropi

Pubblicato da Redazione il 22 Maggio 2006
Rubrica:

Lo psichiatra Giovan Battista Cassano, uno dei principali portavoce italiani dell'industria psicofarmaceutica, ha messo a segno un altro dei suoi "assist" a favore del Ritalin con l'ausilio mediatico della trasmissione di Daria Bignardi "Le invasioni barbariche", andata in onda venerdì 19 maggio su La7. È stato facile per Cassano promuovere la sua linea poiché non c'era un'altra squadra a fare da contraddittorio, a fare le veci della difesa (o dell'accusa?), se non un simpatico ma solitario attore, ex-psicofarmaco dipendente, per giunta balbuziente. Quindi, per doverosa par condicio, pubblichiamo il seguente articolo.

Categoria

Scettico sugli scettici

Pubblicato da Redazione il 1 Maggio 2006
Rubrica:

Quando voglio divertirmi un po', dedico alcuni minuti alla lettura degli ultimi ammonimenti e ritorsioni da parte degli scettici estremi della medicina naturale. Con "scettici estremi" non intendo i pensatori critici veri e propri che applicano al mondo intorno a loro una genuina curiosità dalle larghe vedute, intendo gli zeloti pseudoscientifici che rimproverano chiunque crede nell'agopuntura, terapia del massaggio, omeopatia, medicina delle erbe, terapia del sole, terapia del respiro, meditazione e qualsiasi altra modalità naturale di guarigione. Loro credono che le vitamine sono inutili, che l'agopuntura è ciarlataneria, e che tutti i trattamenti medici dovrebbero essere limitati a farmaci, chirurgia, radiazioni e chemioterapia.

Categoria

I signori dello spam

Pubblicato da Redazione il 17 Aprile 2006

È possibile liberarci dallo spam, cioè dalle email indesiderate che infestano le nostre caselle email come una malattia pestifera e contagiosa? Non siamo esperti, per cui non sappiamo se esiste un modo per fermare lo spamming, ma sappiamo che, qualora esistesse, sicuramente non c'è la volontà di fermarlo, anzi, sembra esserci la volontà di diffonderlo, poiché lo spamming è il nuovo mezzo per pubblicizzare a basso costo i prodotti dei grandi poteri economici, quelli farmaceutici in testa.

Sperimentazione medica sugli umani (prima parte)

Pubblicato da Redazione il 2 Aprile 2006
Rubrica:

Gli Stati Uniti affermano di essere il leader mondiale nella medicina. Ma c'è un lato oscuro della medicina occidentale che pochi vogliono ammettere: gli orribili esperimenti medici compiuti sulle persone povere e sui loro figli, tutto nel nome del progresso scientifico. Molti di questi esperimenti scientifici furono condotti su persone ignare, e la maggior parte furono condotti come parte di uno sforzo per cercare profitto da farmaci o tecnologie mediche appena approvati.