Diritti umani

Coronavirus: misure di contenimento incostituzionali, inadeguate e controproducenti

Pubblicato da Redazione il 22 Giugno 2020
Rubrica:
Image
Avvocato Maurizio Giordano

Pubblichiamo questo articolo con l’autorizzazione dell’autore, il giurista piemontese Avv. Maurizio Giordano. Sebbene scritto circa due mesi fa e pubblicato sul Quotidiano Giuridico dello Studio Cataldi, abbiamo scelto di ripubblicarlo perché alcune delle considerazioni sviluppate dall’Avv. Giordano sono oggi ancor più attuali, quasi l’autore, precorrendo i tempi, con mente acuta avesse compreso prima di altri le conseguenze della mala gestio governativa di questa cosiddetta pandemia.

I video dei Diritti Umani (uno per articolo)

Pubblicato da Redazione il 8 Maggio 2007
Rubrica:

In questa pagina sono elencati i link a 30 bellissimi video sui diritti umani con i sottotitoli in italiano. I video, uno per ogni articolo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani adottata dalle Nazioni Unite, sono pubblicati su YouTube. Guardali e falli vedere. Questi video sono stati realizzati con un linguaggio audiovisivo indirizzato in particolar modo ai giovani, affinché questi "discorsi sui diritti" spesso nebulosi o del tutto assenti, possano essere trasmessi, assimilati e compresi.

Categoria

C'è una scuola, a Milano

Pubblicato da Redazione il 3 Novembre 2006
Rubrica:

È di oggi la notizia che il provveditorato e il prefetto di Milano hanno dato il loro nulla osta (definitivo?) per la scuola coranica di Milano (Corriere.it/vivimilano/speciali del 2 Novembre 2006). Sul dibattito "scuola sì / scuola no" pubblichiamo questo articolo che ci pare particolarmente illuminato e illuminante.


Tratto da casperize.com

Il Manifesto di Szasz

Pubblicato da Redazione il 28 Agosto 2006
Rubrica:

Il Manifesto di Thomas Szasz, Professore di Psichiatria emerito presso lo Health Science Center, State University di Syracuse, New York, è un must per tutti coloro che hanno a cuore i diritti civili di uomini, donne e bambini. E lo è anche per coloro che ignorano tali diritti.

Mutilazioni genitali femminili: l'Italia e il mondo dicono NO

Pubblicato da Redazione il 23 Febbraio 2006
Rubrica:

BAMAKO, 21 - 22 Febbraio 2006 - L'Associazione "Non c'è Pace Senza Giustizia", in collaborazione con il Governo del Mali, attraverso il Ministero della Promozione della Donna, dell'Infanzia e della Famiglia, ha coordinato i lavori della Conferenza sub-regionale su «Le Mutilazioni Genitali Femminili e l'implementazione del Protocollo di Maputo».

Categoria

La croce che dobbiamo portare

Pubblicato da Redazione il 16 Febbraio 2006
Rubrica:

Ne avevamo già parlato il 19 settembre 2002 nell'articolo "Ritorno al passato". Ci sentiamo in dovere di riparlarne oggi, 16 febbraio 2006, a seguito della decisione del Consiglio di Stato in base alla quale il crocifisso deve rimanere esposto nelle aule scolastiche italiane in quanto «è un simbolo idoneo ad esprimere l'elevato fondamento dei valori civili».

Antisemitismo e intolleranza

Pubblicato da Redazione il 27 Gennaio 2006
Rubrica:

Nel giorno della memoria, per non dimenticare gli orrori dell'Olocausto, pubblichiamo un articolo tratto dal sito Freesouls, scritto nel gennaio 2001, vale a dire prima di quell'11 settembre che ha risvegliato nell'occidente "cristiano" orgogliosi pruriti intolleranti e anti-libertari contro i diversi, gli infedeli, gli inferiori per cultura, religione e condizione sociale.

Bambino ha "problemi di apprendimento"... TOLTO AI GENITORI

Pubblicato da Redazione il 4 Novembre 2005
Rubrica:

Relazione della psicologa determina la temporanea limitazione della potestà. Un famiglia gettata in un incubo. La vicenda ha inizio in una scuola pubblica della provincia di Milano nel 2002, la famiglia attraversa un periodo difficile e a farne le spese è un bambino, lo chiameremo Marco, che dalla scuola viene segnalato ai servizi sociali per "disturbi dell'apprendimento".

Da clericale ad anticlericale, una sottile linea di confine

Pubblicato da Redazione il 1 Maggio 2005
Rubrica:

Sta a vedere che alla fine proprio questo Parlamento, quello che accoglie il Papa con ovazioni da stadio, e non come un qualsiasi altro gradito ospite e capo di Stato, pur se Vaticano, riesce a farti una legge contro la religione! Questo Parlamento delle fecondazioni in vitro negate, perché dissacranti rispetto alla sacralità della procreazione naturale e perciò rispettosa del mistero divino, sarà ricordato come anticlericale?

La legge sul “controllo mentale” fa male a tutti, pure a te

Pubblicato da Redazione il 10 Dicembre 2004
Rubrica:
Image
Vingetta su lavaggio del cervello

«Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque mediante tecniche di condizionamento della personalità o di suggestione praticate con mezzi materiali o psicologici, pone taluno in uno stato di soggezione continuativa tale da escludere o da limitare grandemente la libertà di autodeterminazione è punito con la reclusione da due a sei anni. Se il fatto è commesso nell'ambito di un gruppo che promuove o pratica attività finalizzate a creare e sfruttare la dipendenza psicologica o fisica delle persone che vi partecipano, ovvero se il colpevole ha agito al fine di commettere un reato, le pene di cui al primo comma sono aumentate da un terzo alla metà».

Bhopal vent’anni dopo: 555 dollari per il silenzio

Pubblicato da Redazione il 5 Dicembre 2004
Rubrica:
Image
Proteste a Bhopal

Mentre la banda dei "B" (Bush, Blair, Berlusconi e, ironia del caso, Bin Laden) giocano alla versione moderna di guardia e ladri, cioè marines e terroristi - con i primi tre stoicamente attaccati al ruolo dei buoni che danno la caccia ai cattivi, e il quarto nel ruolo del solito scontato ex-amico diventato cattivo -, e con i "buoni", Bush in testa, che continuano a dirci incessantemente che i terroristi sono gli altri, sempre gli altri, ricorre quasi in completa sordina il ventesimo anniversario della vergognosa strage di Bhopal.

L’olocausto psichiatrico

Pubblicato da Redazione il 17 Marzo 2003
Rubrica:
Image
Donne in un manicomio

La psichiatria inizia nel 17° secolo in Francia, col sistema degli ospedali statali per i malati di mente; prima della creazione di queste istituzioni non si può realmente parlare di psichiatria. Nei secoli 17° e 18° si assiste all'inizio della rivoluzione industriale ed alla crescita di grandi agglomerati urbani; in queste città ci sono poveri, gente bisognosa di aiuto, gente senza famiglia, disgraziati ed emarginati di ogni sorta, in un sistema sociale disorganizzato e marcato da una forte disoccupazione. Tutto ciò presentava un nuovo problema per le autorità.

C'era una volta la libertà

Pubblicato da Redazione il 25 Luglio 2002
Rubrica:

C'era una volta la libertà..., potrebbe essere il titolo di una favola. Sì, perché quando si parla di libertà si parla di una bella favola. Da piccoli si crede fermamente che la propria vita sarà costellata da principi e principesse, castelli d'orati, giustizia, libertà: tutte belle favole che finiscono con il fatidico «... e vissero felici e contenti...». Ma poi, crescendo, la fede nelle favole se ne va', almeno per buona parte di noi, lasciando il posto a una realtà assai meno idilliaca. Una delle favole più utilizzate dalla "propaganda" è quella della libertà: «Vota per Pinco Pallino e lui lavorerà per la libertà di tutti!». Favole, appunto.