Religione

Pseudoscienza religione e cartomanti

Pubblicato da Redazione il 25 Marzo 2010
Rubrica:

Nel corso della nostra esistenza è naturale vivere dei periodi difficili, proprio neri, di quelli che ci rimettono in gioco nel nostro più profondo, nelle nostre radicali concezioni dell’essere, e che alla fine non sappiamo neppure se riusciremo a sopravvivere e se ce la faremo non conosciamo in quali terribili condizioni.

Dalla superstizione all'intolleranza

Pubblicato da Redazione il 28 Novembre 2007
Rubrica:

"Cogito ergo sum" diceva Cartesio. La libertà di pensare, di credere e di professare il proprio credo corrisponde alla libertà di essere Uomo, poiché è il pensiero che distingue l'Uomo dall'animale. Sancita dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e dalle costituzioni più avanzate, è la libertà principale, che viene ancor prima della libertà fisica. Si può, infatti, incatenare un corpo, ma il pensiero rimarrà libero.

Categoria

Birmania: le foto della vergogna

Pubblicato da Redazione il 29 Ottobre 2007
Rubrica:

"Carissimi, le parole vengono meno. Queste foto di un monaco assassinato sono state prese in segreto in un obitorio. Pensate quanti molti altri hanno subito lo stesso destino. Vi prego, diffondete queste fotografie a più gente possibile, perché il mondo sappia che c'è bisogno di molto più che a semplice condanna di questi bastardi [della giunta]".

Con queste parole di dolore e d'ira, attraverso esuli birmani, ci sono giunte le due foto che abbiamo deciso di pubblicare con un avvertimento: sono foto molto crude e violente, forse non adatte a tutti i lettori.

Categoria

Psichiatria e religione – Nuovi orizzonti dell’omologazione

Pubblicato da Redazione il 27 Ottobre 2006
Rubrica:

Si potrebbe dire che ciò che accomuna la psichiatria e la religione (intesa come istituzione ecclestica) è la fede. In entrambi i casi bisogna "credere" ai dogmi sanciti dai controllori della "verità", gli psichiatri e i preti. In entrambi i casi ci si deve accontentare - e si deve fare, appunto, un atto di fede - dei proclami del "clero teocratico" o del "clero psicocratico" e non bisogna chiedere le prove (poiché non ci sono) né della presunta verginità della Madonna né della presunta sintomatologia organica delle malattie psichiatriche.

La croce che dobbiamo portare

Pubblicato da Redazione il 16 Febbraio 2006
Rubrica:

Ne avevamo già parlato il 19 settembre 2002 nell'articolo "Ritorno al passato". Ci sentiamo in dovere di riparlarne oggi, 16 febbraio 2006, a seguito della decisione del Consiglio di Stato in base alla quale il crocifisso deve rimanere esposto nelle aule scolastiche italiane in quanto «è un simbolo idoneo ad esprimere l'elevato fondamento dei valori civili».

Antisemitismo e intolleranza

Pubblicato da Redazione il 27 Gennaio 2006
Rubrica:

Nel giorno della memoria, per non dimenticare gli orrori dell'Olocausto, pubblichiamo un articolo tratto dal sito Freesouls, scritto nel gennaio 2001, vale a dire prima di quell'11 settembre che ha risvegliato nell'occidente "cristiano" orgogliosi pruriti intolleranti e anti-libertari contro i diversi, gli infedeli, gli inferiori per cultura, religione e condizione sociale.

Guerra tra due visioni religiose del mondo

Pubblicato da Redazione il 11 Settembre 2005
Rubrica:
Image
Tom Cruise e Brooke Shields

Sebbene in genere sia meglio non acquisire informazioni mediche né da Hollywood né dalla stampa tradizionale, il recente dibattito tra Tom Cruise e Brooke Shields chiarisce due punti importanti del Primo Emendamento: la libertà di religione e la libertà di stampa. Ciò è dovuto al fatto che questi due attori aderiscono a due differenti visioni filosofiche e religiose della natura umana e la stampa tradizionale ha deciso di sostenere una visione contro l'altra.

Chiesa e olocausto - Una nuova questione morale

Pubblicato da Redazione il 6 Aprile 2003
Rubrica:

Perché la Chiesa cattolica ha scomunicato tutti i leader comunisti del mondo, ma ha tenuto un servizio funebre speciale per Adolf Hitler? Perché molti prelati hanno coraggiosamente attaccato l’eccidio dei malati di mente perpetrato dai nazisti, senza dire mai una parola sullo sterminio degli ebrei? E perché la messa del Venerdì santo contiene ancora oggi una lunga lista di passi che può anche essere letta come un’accusa a tutto il popolo ebraico per l’omicidio di Gesù? Il tentativo di dare una risposta a queste ed altre domande altrettanto antiche e scabrose è alla base di Una questione morale (Mondadori), il nuovo libro di Daniel Goldhagen, docente a Harvard ed autore dell’acclamato – ed altrettanto controverso – I volonterosi carnefici di Hitler, del ’97.

Categoria

I paradossi teologici e giuridici della giusta guerra

Pubblicato da Redazione il 9 Ottobre 2002
Rubrica:

Credevamo che la religione cattolica fosse portatrice di un messaggio di amore, di fratellanza fra gli uomini, di pace e di condanna per la guerra. Pensavamo che "porgere l'altra guancia" significasse non cedere alla violenza e all'odio. Oggi, leggendo i quotidiani, ci siamo accorti di essere in errore. Infatti don Gianni Baget-Bozzo, il "don" molto vicino a Berlusconi, alla domanda della giornalista Flavia Baldi «Ma i cattolici, oggi, non sono perlopiù pacifisti?», risponde che «Se sono per definizione pacifisti non sono cattolici. Perché la dottrina della Chiesa cristiana ammette la giusta guerra. La Chiesa ha praticato la giusta guerra».

Categoria