La ricompensa del Presidente Bush

Mentre alcuni (sempre meno) si ostinano a considerare la guerra in Iraq una "giusta causa", e a considerare Bush e i suoi alleati (Berlusconi incluso) delle brave persone, continuano a venire a galla le "vere intenzioni" che animano questi personaggi i quali, a onor del vero, assomigliano proprio a delle canaglie.

Tratto da WHAT DOCTORS DON'T TELL YOU - E-news broadcast No. 91 del 15 Luglio 2004

La ricompensa del Presidente:
dopo le compagnie petrolifere,
è il turno del cartello farmaceutico

Il grande business ha aiutato George W Bush ad essere eletto. Il suo bottino per la campagna elettorale è stato il più grande mai raccolto da un candidato presidenziale - e da allora la sua presidenza è stata interamente dedicata a ripagare i suoi benefattori.

I giganti petroliferi sono stati felici di accedere ad aree remote precedentemente protette da organizzazioni ambientali, e una volta che l'Afghanistan è stato invaso vi hanno finalmente messo i loro condotti. Le aziende che offrono assistenza e servizi all'infrastrutura hanno apprezzato i guadagni senza precedenti derivanti dalla ricostruzione dell'Iraq.

Ora, nei pochi mesi di presidenza rimasti, George si sta assicurando che le case farmaceutiche mettano il loro muso nella mangiatoia (una posizione non insolita per loro).

Naturalmente quando si da un mandato presidenziale al grande business per perseguire maggiori profitti, la gente può farsi male. In Iraq si sono fatti male i soldati e i civili iracheni. Quindi, per dare una mano al cartello farmaceutico, ogni cittadino statunitense, inclusi i bambini, è finito nel mirino di George.

La grande qualità di George è che lui è un portento nell'addobbare le vetrine. Legge Patriotica (Patriot Act) è un nome trionfale per una legge cattiva. E ora abbiamo l'iniziativa Nuova Libertà (New Freedom).

Con questa iniziativa ogni cittadino, virtualmente di ogni età, inclusi i bambini in età prescolare, deve essere esaminato per malattie mentali. Le scuole saranno usate come centri di controllo per i 52 milioni di bambini e per i 6 milioni di insegnanti che se ne occupano.

Il modello su cui si basa l'iniziativa Nuova Libertà è il TMAP, che sta per Texas Medication Algorithm Project - proprio così, lo stato di cui George era governatore, un progetto nato durante il suo mandato lì.

Il TMAP promuove l'uso di nuovi, e più costosi, antidepressivi e antipsicotici come il Zyprexa (olanzapine), il farmaco con maggiori vendite della Ely Lilly. Nel 2003 ha incassato 4,28 milioni di dollari, di cui il 70 percento proveniente da organismi governativi quali Medicare e Medicaid.

Inutile dire che c'è un collegamento tra Ely Lilly e la famiglia Bush. George senior è stato un suo membro del consiglio, mentre George junior ha nominato il direttore generale della Lilly a ricoprire un seggio nel Homeland Security Council (Consiglio di Sicurezza Nazionale).

Per la campagna di Bush del 2000 la Lilly fece una donazione di 1,6 milioni di dollari, mentre per la corrente campagna (del 2004, questo articolo è stato scritto e pubblicato su NSOE nel luglio 2004 - n.d.r.) le donazioni sono già arrivate a 700mila dollari. È stato il miglior investimento che abbiano mai fatto alla Ely Lilly.

(Fonte: British Medical Journal, 2004; 328: 1458).