Psichiatria: una parodia della medicina e della scienza

La pratica psichiatrica negli ultimi due secoli ha adottato metodi che non saremmo in grado di distinguere dalle torture più barbare. Si va dalle docce d'acqua gelata, agli elettroshock, e si prosegue con le lobotomie, l'incatenamento con ferri, le grate di contenzione, le fruste, le incisioni chirurgiche, l'isolamento, il soffocamento, le macchine rotatorie, e persino ferri roventi applicati sulla nuca.

Homo Ridens

"Di fronte all'arte sacra di guarire, non preoccuparsi di imparare è un crimine"

Samuel Hanneman

ADHD, la malattia inventata

Vostro figlio non riesce a stare fermo e seduto? Attenzione! la psichiatria potrebbe etichettarlo come malato di ADHD (disturbo da decifit dell'attenzione ed iperattività).

Scritto ieri? No , il secolo scorso

GLI AMMALATI AUMENTANO

In questi ultimi anni molto cammino si è fatto nel campo della terapia: mercè i nuovi studi sono caduti non pochi sistemi e metodi di cura che non erano utili, ma quale vantaggio reale il nuovo progresso ha portato nella lotta contro i morbi se si eccettua tutto ciò che riguarda l'igiene?

Come risolvere il precariato all'italiana

Un bel regalo di Natale, non c'è che dire. Il ministro della Funzione Pubblica annuncia il via libera all'assunzione a tempo indeterminato di 3.077 insegnanti di religione cattolica, che aggiunti ai 9.000 del 2004 diventano un esercito.

Il Papa scalzo con un saio?

È Natale, e come tutti gli anni mi ritrovo a pensare quanto sia incredibile che si festeggi la nascita del Redentore in una data che tutti sanno benissimo non essere quella giusta.

Povero Silvio

Cribbio - come direbbe "lui" - mi consenta, questa è una fandonia, è una provocazione, è una mistificazione della verità veicolata con i consueti metodi della sinistra comunista: la propaganda ingannatrice. Ma a che giuoco giuochiamo?

Per i genitori una sana preoccupazione

In un articolo apparso recentemente su Varesenews-sanità, si asseriva che nella nostra società c'è ancora troppo timore della figura dello "psichiatra infantile", che solo la parola mette l'ansia e che questo non dovrebbe succedere.

Arrampicarsi sugli specchi, lo sport preferito di certi tuttologi

Dopo le acrobazie viste al circo, ora arrivano le acrobazie psico-giornalistiche. Dopo il caso del ragazzino che ha gettato la sorellina dal balcone il sig. Fioravanti dalle pagine mediatiche di L'Opinione.it si chiede se non sia il caso, piuttosto che condannare il ragazzino protagonista dell'episodio, portare in giudizio chi non vuole ammettere che quel tipo di malattia esiste. Un lampante esempio di come voltare la frittata.

Appello ai genitori italiani

Sono ormai tante, troppe le associazioni di psicologi che, appoggiati dai servizi di neuropsichiatria infantile delle varie ASL, si vantano di effettuare screening di massa nelle scuole per poi poter etichettare (l'aiuto è un'altra cosa) i bambini con difficoltà di apprendimento o socializzazione.

Condividi contenuti