Psico-abusi

In Italia sperimentato il Prozac su bimbi Down

"Prozac e Sindrome di Down, diffusa la sperimentazione negli USA e in Italia"

- A fronte di una mera "speranza", massicce dosi di psicofarmaci a feti, donne incinte e bambini down

Ancora nel dubbio tra incredulità e stupore, non si può comunque fare a meno di comunicare, immediatamente.
Leggiamo, infatti, una notizia allarmante: “Prozac contro Sindrome di Down, diffusa la sperimentazione negli USA e in Italia”.

Comunità psichiatrica Lilium – liberate quei ragazzi

L’appello del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani e di Adiantum per i minori della cooperativa psichiatrica di Chieti

San Giovanni Teatino. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani e Adiantum, che recentemente si sono recati in visita presso la cooperativa Lilium per verificare i recenti esposti sulla comunità da parte dell’avvocato Francesco Miraglia per reati connessi a droga e abusi sessuali, l’interrogazione parlamentare dell’on. Rita Bernardini e altre segnalazioni, hanno lanciato un appello alla politica e alle autorità affinché si risolva velocemente la situazione dei ragazzi “detenuti” nella cooperativa psichiatrica per minori Lilium di San Giovanni Teatino.

Riforme Sociali e Bambini

Abbiamo ricevuto il seguente appello per difendere i nostri bambini dagli artigli dell'industria psico-farmaceutica e dalla cultura psichiatra che vuole etichettare arbitrariamente tutti i comportamenti umani come malattie.


Carissimi Colleghi ed Amici,

le Riforme Sociali passano attraverso informazione, formazione, consapevolezza, desiderio di cambiamento e dedizione.

Per questa ragione, "noi, non ci fermiamo mai"!

Senza parole ... guarda!

Quelli che seguono sono due video (prima e seconda parte) di un servizio delle Iene (Mediaset - Italia 1). Le immagini e i dialoghi parlano da soli... se fosse una vignetta sarebbe "senza parole", poiché ogni commento è superfluo.

L'incubo di Basiglio

Verrebbe la voglia di usare il termine "rilascio", come si usa nei sequestri, perché alla fine di sequestro si tratta, di un vile sequestro di due bambini innocenti, attuato con la forza e l'imprimatur dell'autorità costituita. Un sequestro che difficilmente sarà punito come si dovrebbe, anzi, a tutt'oggi l'incubo che sta vivendo questa famiglia di Basiglio, il comune più "chic" dell'interland milanese, non ha ancora avuto termine e non è dato sapere se e quando lo avrà... speriamo comunque presto.

Tutela o "rapimento" legale?

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, molti avvocati, criminologi e gente comune, s'interrogano negli ultimi anni sul fenomeno dei bambini sottratti alle famiglie senza alcun valido motivo, ma unicamente in seguito a rapporti, opinioni, di assistenti sociali e (fantomatiche) perizie di psicologi e psichiatri.

Elettroshock? No, grazie!

La gran cassa dei media ormai da giorni riporta le affermazioni del dottor Cassano, psichiatra toscano, dichiarazioni che hanno scosso l'ambiente medico ma non solo. Come noto, ha pubblicamente sostenuto (ma in realtà è un suo vecchio cavallo di battaglia che solo oggi gode di vasta eco sui media) che bisogna re-introdurre l'elettroshock nel Sistema Sanitario Nazionale perchè, a suo dire, " ... è efficace nei casi di depressione".

La rivolta dei figli dello Stato

«Le ciliegie rosse erano i segni che i sorveglianti lasciavano sui bambini quando li percuotevano con i pomelli degli appendiabiti in legno (...) Come sempre, anche questa volta tutto seguì un rituale preciso. I bambini si allinearono ai piedi dei loro letti, si tirarono su la camicia da notte e si abbassarono le mutandine, ma quella volta Howie se la fece addosso. L'infermiera, ordinò allora a quattro bambini di seguirla, prese una grande zuppiera di metallo e ordinò loro di urinarci dentro. A quel punto, gettò sul volto di Howie il tiepido contenuto della zuppiera. L'urlo del bambino risuonò attraverso le mattonelle del bagno rimbalzando per le pareti della camerata.»

Periti con la 5^ elementare

Qualcuno nel recente passato è stato "crocifisso" dai media di tutto il mondo per aver detto pubblicamente che la psichiatria è una "pseudo-scienza". Eppure quanto riportato sotto sembra dargli ragione.

Psichiatria, violenza e vecchi merletti

Francia, XVIII secolo: l'ospizio di Bicetre, a Parigi, ospita "i pazzi", persone ritenute mentalmente malate in modo cronico. In realtà si trattava di mendicanti, handicappati, prostitute, o semplicemente individui da togliere dalla circolazione perchè ritenuti scomodi.

Condividi contenuti