Big Pharma

Per Big Pharma l'essere umano è una malattia

Pubblichiamo un altro interessante articolo a firma Mike Adams, da leggere e far leggere.

Avanza la globalizzazione psico-chimica

Europa come USA: obiettivo i bambini !

È ufficiale, anche in Europa i bambini potranno essere drogati legalmente con il Prozac a partire dagli otto anni di età. L'EMEA (L'Agenzia europea per i medicinali, "sorella" dell'americana FDA) ha dato il suo benestare su richiesta (pressione?) della Ely Lilly, il colosso farmaceutico produttore del Prozac, a sua volta sollecitato dalla Gran Bretagna[1].

Terrore e psichiatria: i piani di Bush per il controllo mentale

Otto milioni di dollari, è questa la spaventosa cifra che il Congresso degli Stati Uniti avrebbe stanziato per portare avanti un piano senza precedenti, per coinvolgere 52 milioni di studenti e cittadini di tutte le età, adulti compresi.

Economia della malattia

Il seguente articolo è stato scritto da un americano e tratta dell'economia degli Stati Uniti, tuttavia è facile comparare quanto esposto con la situazione italiana, vedere le similitudini e trarne le debite conclusioni personali.

I signori dello spam

È possibile liberarci dallo spam, cioè dalle email indesiderate che infestano le nostre caselle email come una malattia pestifera e contagiosa?

Algoritmi e farmacolizzazione dei nostri figli

pilloleIn un convegno del 17 Ottobre 2005, il direttore Charles Currie annunciò che la Substance Abuse & Mental Health Services Administration (SAMHSA) non appoggia più il Texas Medication Algorithm Project (TMAP). Nel sentire questa notizia, il Government Accountability Project e numerosi altri gruppi di supervisione hanno tirato un lungo sospiro di sollievo: finalmente. In poche parole, TMAP personifica tutto ciò che c'è di sbagliato tra la medicina tradizionale e la relazione del governo con Big Pharma (l'Industria Farmaceutica, ndr), e, secondo molti, è la dimostrazione che il governo USA è corrotto ai suoi livelli più alti.

Allarme: salute mentale infantile

Continua la rassegna di articoli che smascherano le vere intenzioni e attività del Presidente Bush e dell'establishment di estrazione psichiatrica negli USA. Da molto tempo gli USA esportano nel mondo la loro "cultura", incluso la cultura degli psicofarmaci. Non a caso anche in Italia assistiamo a un incremento massiccio del consumo di psicofarmaci, con concomitante incremento di crimini efferati commessi da persone in cura con psicofarmaci. Inoltre abbiamo "importato" in alcune delle nostre scuole i progetti di screening, vedi il contestato Progetto Prisma, fatti anche all'insaputa dei genitori.

La ricompensa del Presidente Bush

Mentre alcuni (sempre meno) si ostinano a considerare la guerra in Iraq una "giusta causa", e a considerare Bush e i suoi alleati (Berlusconi incluso) delle brave persone, continuano a venire a galla le "vere intenzioni" che animano questi personaggi i quali, a onor del vero, assomigliano proprio a delle canaglie.

Siamo donne o caporali?

Recentemente i media hanno dato notizia dell'avvento del Viagra rosa, il farmaco per combattere l'impotenza femminile, e dell'impegno profuso delle case farmaceutiche nel convincere il mondo intero che "le donne sono malate" e vanno curate con il nuovo Viagra. Sempre in questi giorni sta montando lo scandalo Glaxo, la multinazionale farmaceutica coinvolta in dubbie operazioni "pubblicitarie". Ora è la volta del Seasonal, la nuova pillola anticoncezionale che riduce le mestruazioni da 13 a solo 4 in un anno. Qui di seguito pubblichiamo il sagace commento di Massimo Fini in merito a quest'ultimo.

Scienziati al servizio del farmaco

Da: Il Manifesto

06 aprile 2003, di Franco Carlini

Il giornalismo indipendente si rivela ancora una volta un bene prezioso per la collettività. Nelle scorse settimane, dopo un'inchiesta del quotidiano The Guardian, il governo inglese ha sciolto la commissione che avrebbe dovuto valutare bontà e difetti di antidepressivi molto diffusi, tipo Prozac.

Condividi contenuti