Economia

I mercati azionari sono bombe ad orologeria?

Perfino i giganti del mercato azionario più accorti al mondo (ad esempio Warren E. Buffet) hanno avvertito, durante l'ultima decade, che i derivati sono l'equivalente finanziario di un'arma di distruzione di massa potenzialmente letale. Le conseguenze di un'esplosione di questo tipo farebbero sembrare la recente crisi finanziaria ed economica mondiale una cosuccia da pochi spiccioli. Tuttavia, i lobbisti generosamente "lubrificati" dei mercati dei derivati non regolamentati e non sorvegliati, dicono ai comitati del congresso e ai funzionari del governo di smetterla di interferire.

Il grafico più importante del secolo

Il rapporto pubblicato dal Tesoro USA in data 11 marzo 2010 spiega come mai i recenti cicli economici producono maggior quantità di denaro da un lato, a fronte di un aumento della disoccupazione dall'altro. In pratica, il rapporto mostra l'elefante nascosto dietro un filo d'erba che nessuno vede o vuole vedere. Da leggere!

Goldman Sachs autrice di un Tragedia Greca

Recentemente un altro cargo battente bandiera Greca è stato rapito con il suo equipaggio dai pirati somali, e il suo riscatto è costato ai proprietari greci una cifra imprecisata.

Tesi di laurea su "Banche centrali e signoraggio"

Leggiamo e pubblichiamo quanto segue, tratto da Stampa Libera, a firma Nicoletta Forcheri:

La rivolta EU/FMI: Grecia, Islanda, Lettonia possono indicare la via

Il seguente articolo è stato scrito da Ellen Brown, un avvocato della California autrice di undici libri, incluso “Web of Debt: The Shocking Truth About Our Money System and How We Can Break Free”, disponibile in inglese, svedese e tedesco. I suoi siti web sono www.webofdebt.com e www.ellenbrown.com .

Un ceffone ai banchieri e a Mario Draghi

Le prime crepe nel muro di omertà e silenzio che circonda la creazione del denaro si sono allargate e l’acqua ha iniziato a fuoriuscire dalla diga. Sarà forse l’Italia il primo paese occidentale ad effettuare la svolta epocale che porterà il mondo fuori da questa schiavitù economica, diretta e manovrata dalle poche e poco note famiglie-padrone del mondo?

In data 11 dicembre 2009 il Giornale ha pubblicato il seguente articolo:

La grande svendita di Obama

Il 9 dicembre 2009 Matt Taibbi, l'autore de Il grande fabbricatore di bolle americano, ha pubblicato un altro articolo da non perdere, dal titolo La grande svendita di Obama, sottotitolo Il più drammatico voltafaccia della storia politica americana oppure un candidato inesperto scelto dall'elite finanziaria come burattino per portare a termine la rapina del secolo?

Il Grande inganno: da Maastricht a Lisbona

Premessa

Nel corso di questi anni ho scritto diversi articoli sottolineando alcune sentenze o leggi che, a mio parere, presentavano diverse anomalie:

La Banca di Hitler diventa globale

Mentre la nostra politica è alle prese con escort, trans, coca e chissà cos'altro, Draghi, personaggio dal nome quanto mai sintomatico, tira le fila della cricca bancaria mondiale e detta ai governi le regole del "buon vivere". L'articolo seguente illustra bene lo scenario del potere. Al termine c'è una soluzione e un'esortazione: si riferiscono alla situazione americana, ma possono benissimo essere adottate e adattate a quella italiana.

La tua amica banca – si fa per dire...

Questa è una storia che è emersa circa una settimana fa sul quotidiano LA Times ed è stata ripresa dal Wall Street Journal. Spiacente se l'avete già sentita, ma l'ho trovata troppo divertente e bizzarra per non farne menzione.

Condividi contenuti